HomeProgettiProgetti realizzati e in corso
  • News
  • Stampa
Progetti realizzati e in corso - Consorzio per lo sviluppo sostenibile Valle dell’Ofanto

-          IN CAMMINO LUNGO PERCORSI INCANTEVOLI DA BARLETTA A CERIGNOLA FINO AD AVELLINO –

 
In occasione dell’Anno della Fede, indetto dal Santo Padre, e del 50.mo anniversario dell’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II, il Consorzio Sviluppo Sostenibile Valle dell’Ofanto, di intesa con  le competenti Autorità Ecclesiastiche e con le Amministrazioni locali, in collaborazione con le associazioni di categoria e di settore, promuove una serie di percorsi per la (ri)scoperta, la valorizzazione e la diffusione degli antichi Santuari, degli Eremi  e delle Abbazie che arricchiscono ulteriormente la bellezza del patrimonio storico e naturalistico della valle bagnata dal fiume Ofanto, lungo circa km. 200 di paesaggi ancora mirabili, dall’alta Irpinia (Av.) alla foce (Bt. Fg.) passando per il Vulture (Pz.).
Negli ultimi decenni il patrimonio naturale è stato oggetto, se non addirittura strumento politico di rivendicazioni ambientaliste, di parte o a forte caratura ideologica. E se non è stata proposta e promossa la considerazione del Creato nel suo insieme, vuol dire che gli stessi scienziati e più noti ecologisti hanno avuto una visione alquanto miope o incompleta, occupandosi di volta in volta del riscaldamento globale e dell’innalzamento  (futuro o futuribile) delle acque marine, del “buco dell’ozono”, piuttosto che della temibile estinzione di particolari specie di mammiferi e volatili. Nel contempo, il turismo religioso si è consolidato come fenomeno in evoluzione ed in crescita, forte di un patrimonio culturale che rappresenta il 70% di quello nazionale.
Anche in tema di educazione al rispetto dell’ambiente che ci circonda, dopo aver constato che è stata trascurata la posizione di centralità dell’uomo e soprattutto che l’amore per la natura, alias il Creato, venne descritto e divulgato, spiritualmente e poeticamente, da San Francesco d’Assisi, nostro Patrono nel Cantico delle creature (vds. Doc. Progr. ASSTRAI, soggetto promotore del Consorzio Pro Ofanto), si registra una tendenza delle istituzioni e delle associazioni ambientaliste ad una maggiore attenzione.
Queste brevi riflessioni sono utili a rafforzare le motivazioni socio-culturali che ispirano il Progetto degli Itinerari religiosi della Valle dell’Ofanto che include i seguenti percorsi:
a)      itinerari spirituali, con visite guidate ed organizzate avvalendosi della competenza dell’Opera Romana Pellegrinaggi, ai Santuari di: Barletta, Santa Madonna dello Sterpeto, Minervino Murge, S. Madonna del Sabato, con annessa Grotta di San Michele,  Cerignola, Maria Ss. di Ripalta, e San Gerardo Maiella di S. Angelo dei Lombardi (Av.), nonché alla Cattedrale di S. Stefano e alla Chiesa di S. Giuseppe (XIII sec.) in Trinitapoli, e alla Cattedrale romanica di Barletta;
b)      itinerari storico – culturali, con visite guidate – in collaborazione con Italia Nostra o Fondo Ambiente Italia - ai siti archeologici esistenti, con particolare riguardo a: quello di Canosa di Puglia, antichissima città che è un vero e proprio Museo all’aperto (Ipogei del IV-I sec. a.C., Arco di Traiano (II sec.) e Castello normanno – svevo); Canne della Battaglia, in agro di Canosa di Puglia; percorso dei Castelli federiciani, presenti in Puglia nord barese e dauna, oltre che in Basilicata; fino ai Castelli longobardi dell’Irpinia; e alle antiche abbazie e chiese rupestri;
c)          “        naturalistici e sportivi, in collaborazione con gruppi di scoutismo, di volontariato e di protezione civile, associazioni sportive dilettantistiche locali e regionali;
d)          “        eno – gastronomici, con visite guidate alle storiche masserie, in cui sono tuttora funzionanti o conservati come beni mussali antichi frantoi e cantine, ove si svolgevano dopo la vendemmia e la molitura  le tradizionali feste rurali; in collaborazione con Camere di commercio, industria e artigianato, associazioni territoriali degli agricoltori e coltivatori, assaggiatori di vino e di olio.

 
 
Leggi tutto...